Pavimento in legno – La struttura delle tavole Fiemme3000 – Prato

Le migliori tavole per pavimenti in legno devono garantire stabilità dimensionale, una maggiore capacità di flessione, di resistenza alla torsione e all’imbarcamento. Questo viene dato grazie ad una particolare struttura a tre strati incrociati, che nelle tavole Fiemme 3000 sono tutti in legno massello.
La lamella nobile superiore e il retro sono contrapposti e assemblati con il terzo elemento che, posizionato in centro ortogonalmente alla venatura degli altri due strati, funge da ammortizzatore e ne controlla le movimentazioni anomale, stabilizzando l’intera struttura.
La lamella nobile ed il Il retro sono due elementi di uguali caratteristiche tecniche mentre l’anima centrale è realizzata in legno di abete, caratterizzata da una particolare flessibilità della fibra.

PAVIMENTI IN LEGNO: STABILIZZAZIONE DELLE TAVOLE.

Fondamentale nella produzione di tavole di legno per pavimenti è il sistema di stabilizzazione, una procedura che prevede che gli elementi prima dell’assemblaggio, presentino identiche caratteristiche di umidità e dimensioni.
Gli strati sono quindi selezionati, accoppiati, ogni strato nobile con il suo retro, e messi a riposare per alcune settimane in una stazione di stabilizzazione.
Questo è un passaggio fondamentale nella produzione dei pavimenti in legno per garantirvi la massima durata e qualità.

L’aspetto visivo, cioè il colore, subisce invece una trasformazione.
Tutti legni naturali con il passare del tempo e la progressiva ossidazione che l’esposizione alla luce comporta, subiscono una variazione di tonalità, che si stabilizza solo parecchi mesi o anche qualche anno dopo la posa.

Scoprite con noi il mondo dei pavimenti in legno biocompatibili Fiemme3000 a Prato, a due passi da Firenze.

2017-03-22T15:07:06+00:00